Cos’è Sanjojuku

Image

Sanjojuku “Tooriniwa”

Le machiya offrono diversi stratagemmi per resistere al caldo torrido estivo e al freddo pungente invernale, tipici del clima delle città situate in una conca, e quindi anche di Kyoto. Uno di questi stratagemmi è il tooriniwa, un corridoio asfaltato che attraversa per lungo l’edificio e si trova in tutte le case tradizionali di Kyoto.

La maggior parte delle machiya ha una struttura lunga e stretta, da cui il nome “letto delle anguille” (unagi no nedoko), la quale viene attraversata al centro dal tooriniwa. Questo si può percorrere senza bisogno di togliersi i geta, facilitando il transito delle persone e il trasporto degli oggetti; ma sopratutto è stato pensato come passaggio per il vento, così da permettere alla casa un piacevole cambio d’aria.

Inoltre, poiché la struttura a schiera delle machiya non consente una buona illuminazione della casa, una o più finestre si aprono proprio sul soffitto sovrastante il corridoio, catturando così la luce naturale dall’alto.

Una volta, le tasse sulla casa erano calcolate in base alla larghezza della facciata, motivo per cui le abitazioni e i negozi arrichivano la città allineandosi uno dopo l’altro lungo la strada. È grazie alle machiya che rimangono che possiamo avere un ricordo della vita delle persone del tempo.